Attivazione dell’azione “pilota” di “car pooling aziendale”: Piano stazionamento mobilità condivisa (PZMC)

MirkoRSI

Io sono davvero soddisfatto di poter dire che i contatti avviati nei mesi scorsi con la controparte svizzera proseguono a gonfie vele e che la definizione di un percorso certo di sviluppo di una “nuova gestione della mobilità transfrontaliera” prosegue a buon ritmo.
I primi risultati dello studio per l’attivazione di un servizio di carpooling transfrontaliero, attribuito nei mesi scorsi dallla Commissione Regionale dei Trasporti del Mendrisiotto, verranno infatti ufficialmente presentati al termine del mese corrente di settembre.


Il mandato diretto è stato infatti conferito durante l’estate ad un esperto di mobilità per redigere uno studio di traffico, finalizzato ad identificare e dimensionare il sistema di posteggi da predisporre nell’area Olgiatese e del Lario sud-occidentale (provincia di Como) a supporto di un servizio per il carpooling transfrontaliero.
Nell’ambito di tale studio si prevede anche la ricostruzione dei luoghi di origine e di destinazione degli spostamenti casa-lavoro, che interessano i valichi di Bizzarrone-Brusata, Ronago-Marcetto, Ronago-Ponte Faloppia, Colverde-Pedrinate, Chiasso e Maslianico.

A me piace parlare di “car pooling leggero”; che significa prevedere il coinvolgimento delle aziende ticinesi che danno lavoro ai frontalieri.

Le attività previste includono infatti:

a)    Identificazione dei principali percorsi di transito, attivabili in relazione al quadro delle aziende aderenti, e relativa associazione con il sistema dei posteggi predisposto sia lato Italia che lato Svizzera (P+R);

b)    Prima definizione del quadro di possibili facilitazioni attuabili a supporto del servizio (ad es.corsie di salto coda in frontiera, riserva di posteggi aziendali per i veicoli aderenti al sistema);

c)    Primo dimensionamento del sistema (fase di sperimentazione), con valutazione dell’ubicazione dei posteggi in rapporto ai flussi d’utenza.

Come coordinatore del progetto e amministratore del Comune di Uggiate-Trevano, ringrazio ancora una volta tutti i Sindaci dell’olgiatese e del Basso Lario per la compattezza dimostrata e per la fiducia accordatami.

Il lavoro fatto “insieme” sino ad ora, dimostra che, se la frontiera viene intesa come una importante opportunità per lo sviluppo economico e sociale, diviene davvero possibile favorire la ricerca di possibili soluzioni che, a breve, possano offrire soluzioni efficaci ed efficienti, impossibili da trovare riferendosi ad un solo versante del confine.

Di seguito, un Reportage andato in onda sull aTv Svizzera (Il Quotidiano – RSI La 1 ) il 01.09.2014 e Buonavisione ! ;)

Edizione del 01.09.2014 Il Quotidiano

2 comments

  1. […] I primi risultati dello studio per l’attivazione di un servizio di carpooling transfrontaliero, attribuito nei mesi scorsi dalla Commissione Regionale dei Trasporti del Mendrisiotto, sono infatti stati ottenuti. […]

  2. […] A me piace parlare di “car pooling leggero”; che significa prevedere il coinvolgimento delle aziende ticinesi che danno lavoro ai frontalieri. Come amministratori del territorio, abbiamo fatto seguire i fatti alla parola data. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.