Al voto, al voto! Comunali 2016

Elezioni comunali 2016, ecco tutti i 25 municipi al voto per l’elezione del sindaco e della Giunta comunale in provincia di Como.

Domenica 5 giugno 2016, dalle 7 alle 23

Il più popoloso è Olgiate Comasco con 11.569, quello con meno abitani (228) è Cavargna. Nessun centro rischia di andare al ballottaggio (che riguarda i Comuni sopra i 15.000 abitanti), il 19 giugno.

01. Blessagno

02. Carate Urio

03. Carbonate

04. Carlazzo

05. Cavargna

06. Eupilio

07. Faloppio

08. Grandola ed Uniti

09. Gravedona ed Uniti

10. Griante

11. Inverigo

12. Lasnigo

13. Nesso

14. Novedrate

15. Olgiate Comasco

16. Pianello del Lario

17. Pigra

18. Ponna

19. Pusiano

20. San Fermo della Battaglia

21. Sormano

22. Tavernerio

23. Trezzone

24. Valsolda

25. Veleso

 

 

elezionicom2013

Elezioni Comunali 2016

Anche quest’anno sarà possibile esprimere la propria preferenza per due candidati consiglieri, a patto che uno sia uomo e l’altro donna. La duplice preferenza, opportunità ancora sconosciuta alla stragrande maggioranza dei cittadini, è stata introdotta dalla legge 215, approvata nel dicembre scorso per favorire la presenza femminile nelle istituzioni e in politica. Oltre a varare una serie di norme in fatto di «quote rosa» nelle liste, la legge stabilisce che sulla scheda (comuni con popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti) l’elettore può scrivere il nome di due candidati (in precedenza era uno solo) purché rispetti la parità di genere: un voto a un uomo e un voto a una donna. Se l’alternanza non viene rispettata, la seconda preferenza (ma soltanto quella) viene annullata.

E ora, tenendo fede a quanto dico usualmente “candidiamoci tutti, candidiamoci dappertutto e, soprattutto, mettiamoci la faccia”, sono pronto a segnalare alcune personalità con le quali spesso ho avuto la possibilità di collaborare, o che semplicemente ho conosciuto ed appezzato, anche durante il mio recente passato tour elettorale, e che per questo consiglio di votare e di far votare:

Olgiate: Lista Svolta Civica per Olgiate, Simone Moretti Sindaco, con la preferenza a…. Rita Livio, Paola Vercellini, Fabio De Martino, Luca Cerchiari… Forza Ragazzi! Forza Ragazzi! Forza Ragazzi!

13305230_244758949234666_7426285087991261749_o

Faloppio: sfida all’Ok Corral tra Insieme per Faloppio, Cristina Locatelli Sindaco, preferenza per Francesco Gentile e Lista Prestinari – Vivere Faloppio, Peppino Prestinari Sindaco…

Gravedona e Uniti: Lista CONTINUITA’ E RINNOVAMENTO PER GRAVEDONA ED UNITI, Fiorenzo Bongiasca Sindaco,  con la preferenza a Cesare Soldarelli, sempre attentissimo alle tematiche ambientali! … piace vincere facile 😉

Carate Urio: Insieme verso il Futuro, Davide Taroni Sindaco. Stimato e pronto a fare il grande salto! Sostenetelo!

 

A tutti loro un sincero e forte “in bocca al lupo” e un augurio di buona competizione elettorale!

Il giorno della Memoria e il Giorno del Ricordo 2016

Auguri di un Santo Natale e di un Felice 2016

 

Natale_2015

 

Formulo a voi e a tutti i vostri cari i miei migliori Auguri di un Santo Natale e di un Felice 2016.

 

In immagine il Presepe preparato dai collaboratori dell’Ente Provincia di Como all’ingresso della sede di Villa Saporiti in Como.

 

Mirko BARUFFINI

 

 

 

PIANO URBANO DEL TRAFFICO INTERCOMUNALE – Unione dei Comuni Terre di Frontiera… ai nastri di partenza!

Dando vita all’unione “Terre di Frontiera”, i Comuni di Uggiate-Trevano, Faloppio, Bizzarone e Ronago hanno avviato un percorso volto ad incrementare l’efficacia delle politiche di loro competenza, in un’ottica di rafforzamento della cooperazione a livello sovracomunale.

Tale scelta risponde non soltanto alle crescenti necessità di efficientamento dell’azione amministrativa, rese negli ultimi anni dalla congiuntura economica ancor più stringenti, ma anche dalla consapevolezza della sempre maggiore integrazione delle esigenze espresse dai cittadini, la cui vita quotidiana si sviluppa ormai, il più delle volte, al di là dei ristretti confini comunali.
Fra gli altri aspetti, il peso demografico e l’estensione territoriale dell’Unione le consentono di affrontare anche le problematiche di traffico, che più di altre si sviluppano su scala intercomunale, con un atteggiamento maggiormente proattivo, finalizzato ad una oculata gestione delle risorse finanziarie e nel contempo ad un rafforzamento delle capacità di programmazione e gestione del capitale infrastrutturale esistente e/o previsto in futuro.

Non da ultimo, la presenza dell’Unione costituisce, fra le altre forme di possibile coordinamento sovralocale, un importante strumento per definire obiettivi ed identificare strategie di governo del sistema della mobilità, da portare poi all’interlocuzione con gli Enti sovraordinati, ed in particolare con la Provincia, data anche l’evoluzione istituzionale in atto, che tenderà probabilmente a richiedere forme di più efficace coordinamento con gli altri Enti locali.
In questa condizione, la stesura di uno strumento di programmazione settoriale, condiviso fra le quattro Amministrazioni comunali, può rappresentare un momento importante di coordinamento e riordino delle strategie di investimento e gestione, già in parte sviluppate a livello di singolo centro abitato.
Si è scelto quindi di arrivare alla redazione di un Piano Urbano del Traffico,  che, pur rispecchiando tutti i contenuti fondamentali dei Piani Generali del Traffico Urbano, pertinenti nel caso dell’Unione Terre di Frontiera, raggruppi tutti i livelli di programmazione in un solo strumento, così da pervenire direttamente alla definizione di schemi dettagliati di intervento, direttamente trasferibili alla fase di progettazione preliminare.
Tale approccio, ampiamente sperimentato in Comuni di simile dimensione, fornisce importanti garanzie di efficacia del processo di approfondimento analitico e di definizione degli interventi di governo della mobilità, contenuti nel piano stesso, rispettando in ogni caso tutte le prescrizioni di legge, applicabili ai casi in esame.

Come Assessore dell’Unione dei Comuni lombarda “Terre di Frontiera” ringrazio i 4 Sindaci dei Comuni di Uggiate-Trevano, Ronago, Bizzarone e Faloppio, per aver voluto aderire con entusiasmo a questa importante progettualità che, ne sono sicuro, darà i frutti sperati in termini di maggior sicurezza stradale.

 

Pinao traffico

 

 

 

 

 

“MIGRANTI: UN NUOVO ESODO”

 

Avviso Assemblea pubblica-1

Dai Commercianti Sconti per i Frontalieri :)

Aree di sosta per i lavoratori frontalieri? Ecco un’ottima iniziativa per favorirne il pieno utilizzo scaturita da una proposta fatta da Carlo Testoni durante l’ultima “assemblea commercianti” …

All’interno del progetto generale di “Rivoluzione della Sosta in centro”, il Comune di Uggiate-Trevano resta sempre pronto nell’accettare utili proposte che sappiano andare incontro alle esigenze della cittadinanza, dei lavoratori frontalieri e dei commercianti.

Tale iniziativa verrà condivisa volentieri anche con gli altri Comuni dell’ “Unione dei Comuni Lombarda Terre di Frontiera” e sarà presentata presto anche agli altri Comuni dell’Olgiatese.

Avanti cosi’!

Fare “nel piccolo” puntando anche al “grande” (ottimizzazione generale dei transiti dei lavoratori frontalieri, Piano stazionamento mobilità condivisa (PZMC) )

Un sincero e  grosso grazie a Carlo Testoni e agli altri Commercianti Uggiatesi

RiorganizzaSosta

Il “car pooling” non fa adepti…. per adesso ;)

 

Ecco la mia dura presa di posizione assunta oggi sulla stampa ticinese verso la mancanza di collaborazione riscontrata “oltre Frontiera”.

 

Spero serva a “far smuovere” finalmente le acque.

 

I motivi del mio personale sfogo sono presto spiegati…basta ricercare nell’archivio del presente Blog tutti i precedenti articoli postati col riferimento “Car pooling”.

Buona lettura

 

PS: Noi continuiamo a credere nei buoni frutti ottenibili da una collaborazione fattiva con le Autorità ticinesi.

 

LaRegione_28.10.2015

 

La risposta del Consigliere di Stato Zali…proporro’ un incontro “chiarificatore”  :)

 

La regione - 29.10.2015 MB La regione - 29.10.2015 MB (2)

 

RC AUTO 2.0 ADDIO TAGLIANDO DI CARTA!

Dal 18 ottobre non si dovrà più esporre sul parabrezza della propria auto il contrassegno assicurativo. Il controllo della copertura assicurativa verrà effettuato dalle Forze dell’Ordine attraverso la verifica della targa.
Una novità assoluta, dalla metà di ottobre, quindi, sulle strade italiane verranno effettuati controlli più efficaci che rappresenteranno armi fondamentali nella lotta a chi non paga l’assicurazione.

 
Ma cosa cambierà concretamente dal 18 ottobre per gli assicurati?

Scopriamo tutte le novità nelle risposte alle principali domande sulla dematerializzazione del contrassegno.

 

 

RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_01

RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_02

RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_03

RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_04 RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_05 RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_06 RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_07 RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_08

RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_09

RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_10

RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_11

RC-Auto-2.0-Addio-tagliando-di-carta_Pagina_12

 

Il punto sulla situazione del TPL in Provincia di Como

Rassegna stampa 22.09.2015

Siamo molto preoccupati per il futuro ma stiamo recuperando risorse in ogni modo e il 2015 è salvo. Vogliamo comunque rassicurare gli utenti dei mezzi pubblici.
«Stiamo lavorando in stretto contatto con la società di trasporto pubblico e con tutti i soggetti interessati (Regione, Governo) per centrare l’obiettivo».

 

 

TPL

TPL2

Ciclovia Olona Lura…Bello pedalare nel parco!

 

 

Settembre si avvicina!

E’ ora di ritornare a parlare di idee e di progetti!

Intendo segnalare oggi l’evoluzione di un progetto, attivo nel bacino dei fiumi Olona e Lura, che realizzerà uno Studio di Fattibilità per la definizione di un percorso cicloturistico lungo i due fiumi, con partenza dal lago di Lugano ed arrivo al sito Expo.
Il progetto, cofinanziato dalla Fondazione Cariplo (bando Brezza), è condotto da Economia e Sostenibilità (EStà) quale capofila di un ampio partenariato istituzionale, in fase di allargamento.

Le attività sono state avviate da qualche mese e definiranno un masterplan complessivo articolato in diverse componenti (infrastruttura ciclabile, finanziamento, governance, attrattività, ingaggio degli stakeholder).

Capofila di progetto: Comuni di Como, di Cernobbio e PLIS Sorgenti del Lura

Aderente al gruppo promotore: Provincia di Como

Trivate tutte le informazioni qui !

https://cicloviaolonalura.files.wordpress.com/2015/02/mappa.jpg

 

 

Nel frattempo…per chi non puo’ aspettare …..

Ecco il link alla Pedalata del nostro Parco Sorgenti del Lura!

(Cliccate sull’immagine per avere tutti i dettagli!)

https://cicloviaolonalura.files.wordpress.com/2015/08/locandina_biciclettata_2015_pagina.png